This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

COVID19 – Regole di ingresso in Cina dall’Italia

Date:

06/30/2022


COVID19 – Regole di ingresso in Cina dall’Italia

-----------------------------------

L’entrata nella Repubblica Popolare cinese è regolata dalle competenti Autorità cinesi ed è necessario prendere contatto con le rappresentanze consolari cinesi in Italia per ricevere aggiornate informazioni in merito a eventuali modifiche della disciplina in vigore e per una valutazione dei singoli casi di richiesta di ingresso in Cina.

-----------------------------------

 

grafiche covid avvisi

 

30/06/2022 - È ORA POSSIBILE RICHIEDERE QR CODE PER L’IMBARCO SU VOLI CON SCALO VERSO LA CINA

L’Ambasciata cinese in Italia ha comunicato che i viaggiatori in partenza dall’Italia per la Cina possono richiedere il QR code (HDC) sia per l’imbarco per voli diretti sia per voli con uno o più scali.

Nel caso di volo con scalo, sarà necessario ottenere il QR code (HDC) sia nel luogo di partenza che negli eventuali luoghi di scalo.

Si raccomanda di prendere visione del testo integrale del messaggio della Ambasciata cinese in Italia.

 avvisi chiusura

 

 

CODICE SANITARIO PER L'IMBARCO VERSO LA CINA

I passeggeri stranieri che si recano in Cina dall'Italia devono richiedere online il codice sanitario QR in colore verde con il logo "HDC". Per ottenerlo è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

  • visto valido per la Cina;
  • referti di negatività a due test dell’acido nucleico (RT-PCR, tampone naso-faringeo) effettuati entro 48 ore prima dell’imbarco e a distanza di almeno 24 ore l’uno dall’altro presso due diverse strutture qualificate. L'ultimo tampone deve essere effettuato nelle 24 ore precedenti l'imbarco. Se il tampone risulta positivo non sarà possibile richiedere il codice per l’imbarco.

Si raccomanda di verificare attentamente i requisiti di validità del referto indicati dalla Ambasciata cinese in Italia.

I referti devono essere caricati sul sito dedicato insieme a passaporto, permesso di soggiorno o visto e prenotazione aerea e altri documenti se richiesti.

Per passeggeri con precedente infezione dal Covid-19 è previsto un periodo di monitoraggio della salute di 14 giorni. Per tutte le informazioni e dettagli sulla procedura e sull’upload di documenti per passeggeri guariti da Covid-19 si prega di fare riferimento alla comunicazione ufficiale della Ambasciata cinese in Italia.

 

Tutta la documentazione deve essere caricata sul sito: 

Health Declaration Certificate (mfa.gov.cn)

 

*Per più informazioni sulla procedura online, si veda l’Avviso sull'Attivazione della Richiesta Online della vidimazione della "Dichiarazione dello Stato di Salute";

 

 

TRATTA AEREA TRA ITALIA E CINA

Passeggeri in partenza dall’Italia per la Cina possono imbarcarsi sia su voli diretti sia su voli con uno o più scali. Tuttavia, essi devono effettuare test molecolare e richiedere il codice HDC sia nel luogo di partenza che nelle eventuali località di scalo.

Sono al momento attive convenzioni tra la Camera di Commercio Italia-Cina (CCIC) e NEOS Airlines. Più informazioni visitare il sito della CCIC.

 

 

ARRIVO IN CINA ORIENTALE

La Cina considera tutte le località estere come zone ad alto rischio.

All’arrivo in Cina, i passeggeri dovranno effettuare il periodo di quarantena previsto dalle vigenti normative locali in strutture centralizzate dedicate nel luogo di sbarco. Ulteriori profilassi possono essere previste a seconda del luogo di destinazione finale.

Le attuali disposizioni in materia di gestione sanitaria degli arrivi dall’estero sono state standardizzate dal Consiglio di Stato cinese e prevedono:

  • 7 giorni di quarantena centralizzata (5 test dell’acido nucleico) + ulteriori 3 giorni di quarantena presso il proprio domicilio* (test dell’acido nucleico il terzo giorno).

Le nuove disposizioni dovrebbero essere progressivamente adottate da diverse provincie e municipalità. Consigliamo tuttavia di verificare le attuali disposizioni in vigore contattando le commissioni della salute della località di arrivo.

Viaggiatori in arrivo nelle province dello Jiangsu, Zhejiang e Anhui diretti a Shanghai possono essere trasferiti a Shanghai per il completamento del periodo di quarantena dopo tre giorni di isolamento nella località di arrivo. La decisione di effettuare il trasferimento è prerogativa delle autorità del luogo di arrivo e delle autorità preposte della Municipalità di Shanghai.

 

*È possibile effettuare i 3 giorni di isolamento presso la propria abitazione solo se si riceve esplicita approvazione da parte del proprio Comitato di quartiere. Tale richiesta viene sempre inoltrata dall’hotel della quarantena al Comitato di quartiere di riferimento rispetto alla propria abitazione. Per ulteriori informazioni si suggerisce di contattare il proprio Comitato di quartiere.

 

 

-----------------------------------

LINK UTILI

Account ufficiali WeChat delle Commissioni della Salute delle diverse provincie nella circoscrizione: Shanghai - “zj_12320”; Jiangsu – “jiankangjiangsu”; Zhejiang – “zjwjwjkzj”; Anhui – “ahswjw”. Altri account WeChat ufficiali delle provincie con informazioni sulla epidemia: Shanghai – “shanghaifabu”; Zhejiang – “jiankangzhejiang”; Anhui – “anhuifabu”.

La linea diretta della Commissione della Salute di ogni provincia è raggiungibile chiamando il numero 12320 dall’interno della provincia o aggiungendo l’estensione della provincia di riferimento.

Per informazioni sull’ottenimento di un visto per la Cina si rimanda al sito web del Ministero degli Esteri cinese.

Hong Kong ha limitato l’ingresso a viaggiatori provenienti da Paesi dove sono stati rinvenuti contagi da variante Omicron, tra cui l’Italia. Per maggiori informazioni sulle regole di ingresso a Hong Kong dall’Italia, invitiamo a consultare il sito del Consolato Generale d’Italia a Hong Kong.

 


766