This site uses technical, analytics and third-party cookies.
By continuing to browse, you accept the use of cookies.

Preferences cookies

Grande successo per l’Italia alla 23° CIIF

small 15576134

Più di 200.000 visitatori, 2.800 aziende e più di 7 milioni di presenze virtuali. Si è chiusa con questi numeri la 23° China International Industry Fair (CIIF), la fiera internazionale della meccanica più importante in Cina e tra le principali dell’area Asia-Pacifico.

Dopo tre anni di interruzione, l’edizione quest’anno ha avuto come tema “Digital Economy & Industrial Decarbonization”. Quale potenza manifatturiera e grande esportatore di macchinari e componenti, l’Italia ha partecipato in forze con il più grande padiglione internazionale presente alla fiera.

 

Il padiglione italiano

Inaugurato dalla Console Generale d’Italia a Shanghai Tiziana D’Angelo, il padiglione italiano ha ospitato 63 tra aziende e associazioni su una superficie di 1.300 metri quadrati, ed è il risultato della collaborazione tra l’Ufficio di Shanghai di ICE-Agenzia e la Camera di Commercio Italiana in Cina.

Nelle sue forme e nei suoi colori, il padiglione ha richiamato il tema di questa edizione per diffondere il messaggio che l’Italia, grazie alla sua produzione industriale innovativa e improntata alla riduzione delle emissioni, può giocare un ruolo importante nella creazione di un futuro più sostenibile per l’industria. Un obiettivo che il nostro Paese, seconda potenza manifatturiera in Europa, condivide con la Cina.

Per la durata della fiera, gli operatori italiani hanno presentato le loro offerte nel settore della meccanica e della componentistica associata, uno dei più vitali della nostra economia che rappresenta da solo circa un quarto del nostro PIL e oltre il 40% del valore totale dell’export italiano verso la Cina.

 

Visita dell’Ambasciatore al padiglione italiano

Il padiglione italiano ha avuto l’onore di accogliere l’Ambasciatore d’Italia in Cina Massimo Ambrosetti il quale, accompagnato dal direttore dell’Ufficio di Shanghai di ICE-Agenzia Augusto Di Giacinto e dal presidente della Camera di Commercio Italiana in Cina Paolo Bazzoni, ha incontrato personalmente rappresentanti delle aziende espositrici.

 


 

“Le aziende italiane presenti a questo appuntamento fondamentale per il settore in Asia-Pacifico rappresentano la diversità e l’eccellenza della industria italiana – Ha sottolineato la Console Generale d’Italia a Shanghai Tiziana D’Angelo durante la cerimonia di inaugurazione del padiglione italiano – Sono certa che le eccellenze italiane presenti a questo importante evento fieristico troveranno l’interesse di operatori cinesi ed internazionali. Si tratta di una occasione per rafforzare gli scambi e i rapporti tra persone, fondamentali alla conoscenza reciproca e allo sviluppo di interscambi commerciali nei settori di interesse reciproco tra i nostri Paesi.”

 


 

La presenza italiana è stata completata da un ricco palinsesto di eventi organizzati dalla Camera di Commercio Italiana in Cina, nei quali operatori italiani e cinesi ed esperti hanno condiviso risorse utili ad operare sul mercato cinese. ICE-Agenzia ha aiutato gli operatori italiani a raggiungere una audience più ampia in Cina grazie ad una campagna di comunicazione ad hoc nella cornice della fiera.

A testimonianza della importanza dell’evento, la cerimonia di inaugurazione di questa edizione della CIIF ha visto la partecipazione di autorità di alto livello da parte cinese, inclusi il Vice-Ministro per l’Industria e il settore IT Xin Guobin, il Segretario del Comitato del Partito Comunista Cinese della Città di Shanghai Chen Jining ed il Sindaco Gong Zheng, che hanno fatto visita al padiglione italiano durante la giornata di apertura.