Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Federico Rampini su Marco Polo e la sua eredità

DSC06389

Nella cornice delle commemorazioni del 700° della morte di Marco Polo, il celebre giornalista ed ex-corrispondente dalla Cina Federico Rampini ha tenuto presso la Shanghai Library una conferenza dal titolo “Marco Polo 700 Years after: His Legacy in Italian and Western History”.

Organizzata dal Consolato Generale d’Italia e dall’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai con Shanghai Library, la conferenza ha trattato della percezione della Cina in Europa attraverso un percorso cronologico, rivelando le connessioni culturali e storiche che hanno plasmato la visione europea del Paese.

Alla presenza della Console Generale Tiziana D’Angelo e di Francesco D’Arellidirettore dell’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai, Federico Rampini, autore di libri e saggi divulgativi sulla Cina contemporanea, ha passato in rassegna come Marco Polo e altre figure affini hanno contribuito alla comprensione reciproca tra il nostro Paese e la Cina, nonché i modi con cui l’Europa ha interpretato il Paese asiatico nel corso della sua storia.

Federico Rampini

Giornalista e scrittore, editorialista del Corriere della Sera, vive a New York da 15 anni. È stato corrispondente a Parigi, Bruxelles, San Francisco, e Pechino per La Repubblica. Ha tenuto corsi seminariali a Berkeley, alla Shanghai University of Finance and Economics, al Master della SDA Bocconi. È membro del Council on Foreign Relations, think tank geopolitico americano.