Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

#SCIM2023 – A tavola con la cucina italiana

0E1A0346

Anche in Cina Orientale è stata celebrata un’altra edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, la rassegna annuale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale dedicata alla promozione della cucina e dei prodotti agroalimentari italiani di qualità.

Nel 2023, l’Italia si conferma prima in Europa per numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine e a Indicazione Geografica riconosciuti dall’Unione Europea, con 315 prodotti agroalimentari e 526 vini protetti. Siamo anche il Paese più rappresentato nell’accordo UE-Cina sulla cooperazione in materia di indicazioni geografiche e sulla loro protezione siglato nel 2020.

Il tema di questa edizione, “A tavola con la cucina italiana: il benessere con gusto”, unisce alla celebrazione di questa eccellenza i temi di una dieta sana e della convivialità che fa parte dello stile di vita italiano.

 

L’Italia a FHC

L’inugurazione del padiglione italiano alla fiera è stata l’occasione per lanciare questa edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo. Curato dall’Ufficio ICE di Shanghai, il padiglione ha ospitato venti aziende italiane che hanno presentato prodotti di altissima qualità. L’evento è stato arricchito da una masterclass dedicata al pesto alla genovese tenuta degli chef Fabio Maiano e Samuele Maio del ristorante Casa della Rocca, realizzata con la collaborazione dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto.

 

Seminario sul formaggio italiano con Assolatte

Tra le attività di promozione in seno a FHC anche un seminario organizzato da ICE insieme ad Assolatte (Associazione Italiana Lattiero Casearia), incentrato sul formaggio italiano. Gli interventi e dimostrazioni di esperti e chef, incentrati su prodotti a denominazione protetta, si sono affiancati a degustazioni, ad una diretta del presentatore italiano residente in Cina Mattia Romeo e agli interventi del Presidente di Assolatte Paolo Zanetti (da remoto) e della Vicedirettrice di ICE Shanghai Cinzia Sarli.

 

Cucina e design: Ambasciatori del Gusto alla Red Night del Salone

Gli chef di Casa della Rocca hanno fatto tappa anche alla “Red Night” organizzata dal Salone del Mobile.Milano per promuovere la manifestazione e il suo ritorno in Cina nel 2024. Il menù dedicato alla serata realizzato dagli “Ambasciatori del Gusto” fa parte di uno sforzo di sistema e di promozione integrata dedicato all’eccellenza italiana nel design e nella cucina: come nella disciplina del disegno industriale, creatività e tradizione si combinano per creare l’eccellenza culinaria italiana.

 

Attività di promozione con retailer

Parte di una campagna di promozione di circa 200 prodotti italiani presso CitySuper (una tra le più importanti catene di distribuzione cinese focalizzata sull’alto di gamma), il media event organizzato da Agenzia ICE ha dato massima visibilità a prodotti enogastronomici italiani grazie alla presenza di media partner e di uno show cooking.

Da tempo partner di ICE nella promozione di prodotti italiani sul mercato cinese, l’agrifood retailer B2C Benlai ha incentrato una campagna online sul tema di questa Settimana della Cucina Italiana del Mondo, un progetto di comunicazione multichannel realizzato insieme a ICE e destinato ai consumatori di fascia alta.

In collaborazione con ICE, il retailer Epermarket ha lanciato una nuova campagna in occasione di SCIM2023, che giunge dopo un anno di proficua collaborazione con l’Agenzia durante il quale la piattaforma ha aggiunto alla sua offerta circa 150 prodotti italiani e raggiunto con le sue attività di comunicazione centinaia di migliaia di utenti.

 

The Italian Aperitivo

Con il supporto dell’Ufficio ICE di Shanghai, Fiere di Parma ha realizzato l’evento ‘The Italian Aperitivo’ presso il Ristorante New Wave by Da Vittorio, per promuovere Cibus 2024 e Tuttofood 2025 alla presenza di un pubblico di operatori e media di settore di alto livello.

Cibus, Salone Internazionale dell’alimentazione è una delle più importanti fiere dedicate all’agroalimentare italiano. Insieme a Tuttofood Milano, la fiera b2b per l’ecosistema agroalimentare, rappresenta lo sforzo di internazionalizzazione dell’agroalimentare italiano di Fiere di Parma.

 

Italian Cuisine Festival

In occasione della VIII edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo una giornata tutta dedicata alla tradizione enogastronomica italiana è stata organizzata a Shanghai dall’Associazione PROMOItalia.

L’evento ha preso il nome di “Festival della Cucina Italiana in Cina/Italian Cuisine Festival in China” con un ricco programma di master class, degustazioni, stand di prodotti tipici, attività per bambini, che hanno aiutato il pubblico cinese a conoscere e sperimentare la cucina italiana. Un momento di divulgazione ed informazione è stato rappresentato dalla terza edizione del “Forum Italia Cina della Cucina Italiana e della Dieta Mediterranea”, gestito con esperti on line dall’Italia e in presenza.

L’evento ha, tra gli altri, ricevuto il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Shanghai, delle Donne del Vino, dei Distretti italiani del Cibo, della Camera di Commercio italiana in Cina e del suo gruppo di lavoro del F&B.

 

 

Ambasciatori del Gusto

Nata il 20 giugno 2016, grazie al supporto dei 44 soci fondatori, l’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto è una realtà senza scopo di lucro, espressione dell’eccellenza della ristorazione e dell’accoglienza italiana, che intende rappresentare in ogni suo aspetto e declinazione. Fanno parte dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto cuochi, ristoratori, pizzaioli, sommelier, persone di sala, pasticcieri e gelatieri, macellai ed anche giornalisti, scrittori, professori, ricercatori, presentatori radio e tv: coloro che attraverso il proprio mestiere si sono distinti nella valorizzazione del patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano, riuniti per fare impresa, in Italia e nel mondo.

Fabio Maiano

Classe 1982, vive a Imperia con la moglie Valeria e la figlia Maria Vittoria. Si diploma al Liceo Classico e si laurea al Dams di Genova, ma scopre ben presto che il suo futuro è dietro ai fornelli. Dopo diverse esperienze, tra le quali Milano al Ratanà con Cesare Battisti e Mumbai, in India, decide di tornare in Liguria dove nel dicembre 2020, apre insieme a Samuele Maio e a sua moglie, il ristorante Casa Della Rocca di Dolcedo. Sotto la guida di Samuele Maio, il ristorante fonda le proprie basi nella ricerca della materia prima e della cucina tradizionale Ligure, con un tocco di innovazione dettato dalle esperienze in giro per il mondo dei due cuochi.

Samuele Maio  

Nasce a Imperia nel 1992. Dopo aver frequentato l’Istituto Alberghiero di Arma di Taggia, inizia dall’età di sedici anni a lavorare in cucina in alcuni ristoranti lungo il litorale ligure. A diciotto anni arriva la prima grande occasione: diventa capo partita al Ratanà di Milano, sotto la guida dello Chef Cesare Battisti. Capisce ben presto che la sua curiosità culinaria si spinge oltre i confini nazionali. Vola prima in Sud Africa, da Giorgio Nava, poi in Brasile, da Alex Atala e infine a Londra, al Goring Hotel. Dopo aver preso le redini del Ristorante Salvo Cacciatori a Imperia, nel 2020 capisce che è arrivato il momento di costruirsi qualcosa di suo. Apre quindi insieme a Fabio Maiano e a Valeria Rolando, il Ristorante Casa Della Rocca di Dolcedo, nel primo entroterra Ligure. Nel 2022 il Ristorante viene segnalato nella guida Michelin.